SIMONE NARDONI

simone nardoni

CHEF CORSI DI CUCINA DI II° E  III° LIVELLO

SIMONE NARDONI

E si, la frase di una celebre canzone di Vasco Rossi sembra calzare a pennello per Simone Nardoni, giovane promessa della cucina laziale, che sta scommettendo su un territorio dalle grandi potenzialità ancora in gran parte inespresse, attraverso un’offerta gourmet, arte ancora quasi sconosciuta a sud della regione… Ci racconta Simone che riesce infatti ad assicurarsi una materia prima di alta qualità spingendosi al massimo a 20 km dal suo locale, dall’entroterra al mare, contribuendo così a far emergere l’eccellenza del lavoro degli artigiani che operano nell’Agro Pontino… Quindi può essere appunto “follia” quella di un ragazzo di appena 27 anni, che però crede fermamente nel suo lavoro, spinto da una grande passione che, quasi alla quarta stagione (ha aperto a luglio 2011), gli riconosce già molte soddisfazioni… Dopo aver acquisito esperienze sia all’estero (nei paesi Baschi) che affiancando importanti chef italiani, Simone continua la sua gavetta cercando di esprimere al massimo la sua creativa, ma “equilibrata” cucina, magari a volte anche ispirandosi ai grandi maestri, su tutti il Cuciniere di Acuto…Salvatore Tassa! Un principio comune che abbiamo ritrovato nell’interpretazione dei suoi piatti è il bilanciamento fra le componenti, senza mai voler stupire, anzi “emozionando semplicemente”, senza stravolgere, ma giocando ad esempio con le temperature, con i contrasti, le spezie ed i sapori autentici che “l’Essenza” della terra gli offre… (Fabrizio Vicari)

Simone Nardoni, con il suo Essenza a Pontinia, lungo la strada tra Roma e Sabaudia, si può considerare senz’altro uno dei protagonisti di quella che è stata etichettata come rivoluzione del litorale laziale che, in effetti, si è molto vivacizzato ormai già da diversi anni. Dico subito che Essenza mi è piaciuto molto. Una delle migliori cene del 2015 (adoro le classifiche).
Ho apprezzato i sapori, sempre netti ma anche ben equilibrati e, soprattutto, ben collocati in piatti dall’idea divertente ma non approssimativa. Ho apprezzato tecnica e scuola nelle mani ferme. Ma anche il sorriso timido e interrogativo del saluto finale ai tavoli. Come a dire, so quello che faccio ma ho bisogno del riscontro di chi assaggia i miei piatti — chiunque sia, per il solo fatto che ha scelto di sedere alla mia tavola.
Tutto questo, da un ragazzo di 27 anni. Che ha girato già tanto per l’Italia e ha completato la sua prima fase di formazione nei Paesi Baschi. (Virginia Di Falco)

Simone Nardoni, Claudio Petrolo, Max Cotili (Satricum) sono tutti (più o meno giovani) dotati di grandi capacità ma soprattutto di grande coraggio perché hanno aperto le loro attività, a costo di grandi sacrifici, in un momento di forte crisi del settore, in piccoli paesi o frazioni dell’Agro Pontino proponendo una cucina, certo, non nella tradizione dei luoghi, altro ostacolo per la loro affermazione e il loro successo ma, con costanza e a prezzo di grandi sacrifici, ci stanno lentamente riuscendo. (Massimo Menta)

http://www.essenzaristorante.com/

SCOPRI I MIEI CORSI !